LEED certification LEED verification Onyx Solar BIPV building integrated photovoltaics Atlantis gro-wall vertical garden roof garden Royce Wool Carpets Custom rugs Creanza interior architectural glass   

F   L   U   I   D
il nostro blog  






Seguiteci su Twitter

Follow FLUIDds9 on Twitter

                       InstagramFacebook o iscrivite al newsletter.





 

 

 
Archivi




Questa ultima mossa inietta styling del Nuovo Mondo nel portafoglio architettonico tradizionale della città, ed i grattacieli e gli spazi verdi si discostano dalla norma. (Il grande talento del design in Italia, accoppiato con un piccolo, denso terreno rendono infrequente per aziende di design statunitensi per posizionare pali lì.) Tutto sommato, un nuovo standard sarà impostato nella nazione, in particolare all'interno della comunità del design italiano. Il risultato sarà un lifting che è stato spettanti in modo che i milanesi possono rilassarsi .

Facendo una passeggiata a piedi dall'hotel e curiosa come una gatta, mi serpeggiava per le vie laterali, abbracciando i nuovi edifici quando li ho passati. Ho capito perché i milanesi si sentono fiduciosi: le facciate degli edifici a più piani sono lucidi, puliti, e futuristici e sono costituiti da materiali innovativi, che sicuramente l’italiano aveva una mano alla progettazione. Ma questi materiali fanno di più che avvolgono una struttura. Le facciate sono il simbolo del loro know-how di progettazione e il potenziale prosperità a loro se data la possibilità di creare senza condizioni onerose. Come e quando questo si traduce al cambiamento politico è un altro discorso, ma per molti i loro sogni stanno cavalcando su CityLife.





                                   Un' oasi in città



Poi, ho fatto una piacevole, inattesa scoperta e sono rimasta particolarmente colpita del accanto progetto di
Porta Nuova.
Come CityLife, si tratta di un progetto di riferimento sostenendo il primo Gold Certified struttura LEED della città: stiamo parlando del Palazzo Garibaldi disegnato da Pelli Clark Pelli Architects. È dotato di un negozio di alimentari sotterranea ma centrale. E molto innovativo, soprattutto con il giardino e finestre panoramiche adiacenti, che forniscono luce naturale e vista sotto. L'edificio è interamente occupato da UniCredit (una delle più grandi banche italiane) ed è stato costruito da Hines Development. Ci sono in stile occidentale negozi, ristoranti all'aperto e una spettacolare fontana poco profondo che è un omaggio alla illustre architetto, Gae Aulenti (m. 2012) e che allude al fenomeno Gesù di 'camminare sulle acque', quando attraversato. I panorami sono altrettanto nobile, la piazza di grado sopra ricorda la famosa collina di Parigi '- Montmartre - dove le foto panoramiche cedono alla città sullo sfondo sottostante.

Il progetto Porta Nuova dispone di numerose residenze degne di nota. A differenza di quelli di CityLife, questi sono più piccoli in scala, raggruppati e (a mio modesto parere) più affascinante. Un residence in particolare, segue la curvatura della strada, la ristrettezza della strada e la vicinanza degli edifici mi ha trasportato a Bruxelles. E 'stata una meravigliosa esperienza avvincente, costringendomi a voglia di soffermarsi più a lungo! Un altro gruppo di residenze, Le Ville di Porta Nuova, è composto da ampie case di città in stile californiano, con ampie terrazze che viene in mente di feste all'aperto! Anche se si sono annidati proprio contro l'altro con vetrate ampie, sono certo questi diventeranno le unità più desiderati.

L'architettura in tutta Porta Nuova si fonda sui punti di vista e di trasparenza, cosa che gli italiani rapidamente si adatteranno una volta che vedono gli stranieri rilassati e divertendosi.
Sarà molto liberatorio per gli italiani di liberarsi dei pesanti tende e persiane che controllano il calore e particolati nei vecchi edifici. Vedranno quanto sia importante e funzionale quegli spazi verdi sono per comunione con la natura e tra loro, ma anche per mitigare il polvere. Io non sono un milanese o italiana, ma attendo con impazienza il giorno in cui entrambi progetti sono finiti. E con le case di Porta Nuova, si posso immaginarmi di vivere (non solo visitare) lì. Sarebbe bello vivere come un milanese per un giorno...non?    

                                    Alla prossima!

                                    Violeta Archer

Vivendo Nuovamente in Citta'
marzo 2014

C'è un certo brusio a Milano in questi giorni, ma non è la imminente primavera sfilate di moda o la fiera del design Salone del Mobile, che stanno generando eccitazione. Mentre non si può negare che il Milan conduce i regni di moda e mobili, superando (o Dio!) i francesi con audaci innovazioni in entrambi i campi, è in realtà il progetto CityLife urbana che sta causando la gente a canticchiare con anticipazione alzata.

Cerchiamo quindi di impostare il record dritto su questa città, perché ci sono così tante idee sbagliate là fuori ... Milan è semplicemente sopravvalutato (sì, sopravvalutato). Certo, c'è la Scala, il Duomo e Piazza Sempione dove gli eventi culturali si svolgono in un contesto di storia ricca. Ci sono le gallerie d'arte, caffè e famose vie dello shopping dove i paparazzi scendono sulle celebrità nazionali e modelli. Per gli stranieri, è surreale, divertente e persino esilarante. La città con il suo esercito di fashioniste appare come una pista di moda formidabile attraverso quelli occhiali da sole enorme.

Siamo affascinati dalle diverse espressioni della creatività in strada.
La trance inizia quando saliamo sull'aereo: immagini di affreschi, di architettura rinascimentale e il profumo del espresso ci influenza il giudizio. Inoltre, seduto accanto agli italiani ultra-vestite, sentendoli parlare in toni appassionati sprona l'immaginazione ancora di più. Gli stranieri visitano Milano, invece, per brevi periodi. . . durante le stagioni favorevoli. . .e non sono soggetti a tali imposte terribili (e non stiamo parlando del IVA).

Quello che gli stranieri non sanno è che Milano, a prescindere dalla sede finanziaria che tiene nella nazione, è in realtà una città abbandonata che bisogna di un serio lifting. Ci sono molti edifici di epoca Mussolini che sono rimasti bloccati in quel periodo senza aver mai ricevuto un aggiornamento o un po di cura. E' facile ignorare le facciate graffiti e fuliggine-carico con le molte distrazioni pedonali; la metropolitana è sotterranea causando luoghi perduti tra i punti, e la corsa in taxi è di solito speso armeggiando attraverso le mappe, in preparazione per la destinazione. Una corsa in taxi reale o a piedi dovrebbero andare al di là delle zone turistiche, attraverso i quartieri normali, per vedere lo stato obsoleto della città.

E poi, c'è il calcestruzzo. E 'ovunque, anche dove ci aspetteremmo un parco verde! Le piazze sono hardscaped con poca o nessuna erba. Non c'è da meravigliarsi che Milano diventa una città fantasma che inizia il venerdì alle 16:55. Gli abitanti delle città affollano la campagna per respirare aria fresca e in comunione con la natura durante il fine settimana. I nuvoloso, inverni piovosi rendono la città grigia e ancora più cupe. Per evitare la depressione invernale, i milanesi fugano verso l'esterno. Durante la stagione invernale, questo si traduce a sciare nelle vicine colline. Non avrei mai creduto deloro esodo se non lo avessi visto in prima persona. Ho vissuto nella vicina Verona, a un'ora di distanza, e sperimentato l'invasione ogni settimana. Verona, che avvolge il fiume Adige ed è circondato da colline graziose, è una tregua dallo smog e squallore. I milanesi possono essere individuati facilmente dal loro accento veloce ritagliato.




           Il giardino sotto terra a basso consumo




Il progetto CityLife fornira una boccata d'aria fresca (figurativamente e letteralmente) per i suoi residenti e del quartiere.
La zona è praticamente un cantiere in questo momento, ma si può già vedere e sentire la trasformazione che porterà. Il progetto si pone precedenti su più livelli.
Il sito sarà il più grande progetto di certificazione LEED di Milano una volta completato, con progetti visionari di un elenco spettacolare di architetti di fama internazionale.